Museo della civiltà contadina

Realizzato grazie a donazioni volontarie, il museo, di proprietà civica, è stato inaugurato nel 1976 e ha sede nella Rocca Gonzaga. La raccolta è organizzata in due sezioni: una, dedicata al lavoro contadino, illustra alcuni tipici cicli di lavorazione; l’altra offre aspetti ricostruttivi della casa colonica, degli usi e delle costumanze della gente del luogo fino ai primi decenni del Novecento.

La pro loco ha stipulato con il comune di Novellara una convenzione per l’adeguamento funzionale previa messa in sicurezza degli impianti dedicati all’esposizione degli oggetti della civiltà contadina.

Il fine di questo intervento richiesto e appoggiato da associazioni, gruppi di volontariato, appassionati di storia, mondo dell’agricoltura è l’ammodernamento e il miglioramento degli accessi delle uscite e in generale della sicurezza negli spazi situati nell’ala nord della cinquecentesca rocca dei gonzaga che ospitano gli oggetti e gli attrezzi della civiltà contadina.

I lavori, i cui progetti sono già stati approvati da Sovrintendenza e Vigili del fuoco, dovrebbero finalmente giungere a compimento quest’anno e prevedono:

– un nuovo impianto elettrico e di illuminazione dei locali, oltre alla collocazione delle nuove luci di emergenza poste in linea sui percorsi e sulle vie d’esodo,

– l’estendimento dell’impianto di allarme antincendio,

– la rimozione ed il riordino delle tubature poste sul soffitto voltato dei locali

– la realizzazione di un parapetto e di una scala in legno

– la realizzazione di una rampa di acciaio necessaria per l’apertura al pubblico per consentire una corretta via d’esodo per persone con ridotta o impedita mobilità;

– diverse opere manutentive.